SEIRS Croce Gialla Parma
La guerra in Ucraina, assurda, crudele

Scritto da SEIRS Parma

19 Maggio 2022

Il 24 febbraio del 2022, è iniziata l’aggressione e invasione da parte della Russia, dell’Ucraina.
Le vere vittime di questa guerra, assurda, crudele, sono donne, bambini, persone anziane, soldati che muoiono senza un perchè, è l’ulteriore conferma che non esistono guerre giuste.

Le vittime civili, rappresentano circa il 90%  dei casi tra persone decedute  e feriti. Sotto le macerie delle case bombardate, ci sono ancora tante persone decedute, si scoprono ogni giorno fosse comuni, dove le persone sono state giustiziate, molte persone scomparse  o deportate di cui non si hanno notizie.

Noi, ci siamo attivati, per aiutare la popolazione Ucraina, non possiamo e non potevamo rimanere inermi di fronte a quello che osserviamo tutti i giorni.

Siamo stati diretti testimoni, dell’arrivo dei profughi alla stazione ungherese di di Zahony, immagini che faremo fatica a dimenticare.
Abbiamo portato con tre missioni di soccorso umanitario, circa  380 quintali di prodotti vari: alimenti, materiale sanitario, barelle, farmaci, tute di protezione, pasta, alimenti per bambini, coperte monouso, disinfettanti, medicazioni, ecc.

Questi prodotti vengono consegnati ai sindaci del Comune di Chop in Ucraina e al Sindaco del Comune di Zahony  in Ungheria, paese confinante, distante circa 3 km dal comune ucraino di Chop, come presidio di prima accoglienza posto al confine Ungherese.

Le donazioni  successivamente, vengono trasportate all’interno del territorio Ucraino a  bordo di furgoni per essere consegnati ai centri assistenza, alla popolazione, gli ospedali, le organizzazioni di soccorso presenti nei comuni oggetto di bombardamenti.
Grazie a tutte i donatori di Parma e non solo, Persone singole, Aziende, Istituzioni, Comunità, siamo riusciti nel nostro intento e sopratutto, raggiungere questa popolazione in grande difficoltà, che spesso ha perso tutto.
Le nostre missioni di aiuto umanitario, continueranno fino a quando ce ne sarà bisigno, fino a quando avremo il sostegno di tanti.
Un ringraziamento particolare a tutte le nostre volontarie e volontari, per il loro impegno e dedizione.

Questi prodotti vengono consegnati ai sindaci del Comune di Chop in Ucraina e al Sindaco del Comune di Zahony  in Ungheria, paese confinante, distante circa 3 km dal comune ucraino di Chop, come presidio di prima accoglienza posto al confine Ungherese.

Le donazioni  successivamente, vengono trasportate all’interno del territorio Ucraino a  bordo di furgoni per essere consegnati ai centri assistenza, alla popolazione, gli ospedali, le organizzazioni di soccorso presenti nei comuni oggetto di bombardamenti.

Grazie a tutte i donatori di Parma e non solo, Persone singole, Aziende, Istituzioni, Comunità, siamo riusciti nel nostro intento e raggiungere questa popolazione in grande difficoltà, che spesso ha perso tutto.
Le nostre missioni di aiuto umanitario, continueranno fino a quando ce ne sarà bisogno, fino a quando avremo il sostegno di tanti.
Un ringraziamento particolare a tutte le nostre volontarie e volontari, per il loro impegno e dedizione.